Esito selezione per la copertura di posizioni a tempo determinato operatore/trice ecologico/a livello 2°B CCNL Utilitalia

Modalità di accesso alle Isole Ecologiche, sino al 18 ottobre 2017

Da Assa un forte richiamo all’educazione civica

Di: Bazzani di martedì 31 ottobre 2017 14:54
Da Assa un forte richiamo all’educazione civica

«Chi è poco avvezzo all’utilizzo dei cestini e al rispetto delle norme sulla raccolta differenziata e al corretto conferimento dei rifiuti è bene che impari per non incorrere in sanzioni ». E’ l’appello lanciato dal presidente di Assa, Giuseppe Antonio Policaro, che spiega «noi stiamo facendo la nostra parte con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, con i controlli, la sensibilizzazione, il potenziamento dei servizi per il decoro urbano e un più efficace spazzamento. Sono a disposizione dei cittadini i nostri servizi gratuiti su prenotazione per ingombranti e verde e due isole ecologiche, una aperta anche la domenica. Abbiamo installato in centro nuovi cestini per migliorare ulteriormente il decoro della nostra città con la raccolta differenziata anche per i rifiuti da passeggio e stiamo potenziando e potenzieremo la dotazione di cestini stradali tutte le zone della città. Le più recenti disposizioni in materia ambientale prevedono multe salate anche per chi getta a terra rifiuti di prodotti da fumo e di piccolissime dimensioni come scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare, oltre per chi non pulisce gli escrementi del proprio cane o abbandona ingombranti e rifiuti di ogni genere su suolo pubblico. Lo stiamo ricordando anche con immagini e messaggi evocativi sulla nostra pagina Facebook, presto pure sui nostri mezzi e sui muri della città, a supporto della nostra campagna “RispettiAmo Novara” un invito che, associato ai moniti “Multe a chi sporca” e “Obbligatorio differenziare i rifiuti”, sempre rinnoviamo a “caratteri cubitali”».

Dunque da Assa un forte richiamo all’educazione civica attraverso l’attività degli ispettori ambientali e con messaggi evocativi sui social, affissi in città e sui mezzi aziendali a stimolo di comportamenti virtuosi per una Novara pulita.

Sono 94 i verbali di accertamento emessi dagli ispettori ambientali Assa in questi dieci mesi dell’anno  2017. Gli ultimi atti di inciviltà, dove è stata rinvenuta della documentazione per accertare le infrazioni, si sono verificati Via Dei Carbonari angolo via Fara, dove da tempo si verifica un abbandono illecito di rifiuti e dopo continui monitoraggi finalmente si è riusciti a identificarne l’autore, in Via Della Riotta angolo Via Vittime di Bologna, in Via Papa Giovanni XXIII angolo con Via Trento, all’entrata del Parco del Terdoppio,  in Via Valsesia dopo la rotonda di Via Boroli e in una piazzola della stessa via, prima della rotonda di Agognate, in Via Falcone e Via Bossi e nelle centrali Via Ravizza, dove i verbali emessi sono stati due, e Corso Italia angolo Via Omar.

Anzitutto la funzione degli Ispettori Ambientali Assa è quella di sensibilizzazione al corretto comportamento nel rispetto delle normative in tema di rifiuti e raccolta differenziata e di controllo e sanzionatoria. Quando poi nei loro controlli, assidui e continui in tutte le zone della città e in particolare nei punti rilevati come i più critici, trovano elementi che fanno risalire agli autori degli abbandoni o dei comportamenti illeciti gli ispettori ambientali emettono il verbale di accertamento che viene poi trasmesso da Assa al Comando di Polizia Locale. Spetta infatti agli agenti della Polizia Locale elevare le sanzioni che possono andare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.